fauna-Costa-Rica

Costa Rica: viaggi da sogno tra la natura in pericolo

valigia viaggio costa ricaIl Costa Rica supera la più fervida immaginazione in quanto a bellezza, eppure è un paradiso in costante pericolo. Sono stati fatti molti sforzi negli ultimi anni per salvare il Paese e per evitare il disboscamento e la creazione abusiva di resort e aree dedicate al turismo, eppure il fragile ecosistema locale rischia comunque di esserne alterato per sempre.In Costa Rica le piantagioni di banana assediano i parchi nazionali, in loco non si smette di praticare l’agricoltura del “taglia e brucia” e le spiagge sono esageratamente cariche di visitatori.Una delle aree locali di maggior tutela di flora e fauna è il Parque Nacional Manuel Antonio dove si trova una foresta umida tropicale, ma gli animali della zona tendono a spostarsi rischiando di essere uccisi o di disorientarsi. Nei complessi equilibri tropicali, la perdita di una specie può ricadere direttamente sull’intera ecologia e la distruzione di un tratto di foresta permette a specie non indigene di avere la meglio.

In Costa Rica, grandi timori sono stati più volte provati quando le foreste del Guacanaste sono andate in fumo, anche perché tanti animali riescono a vivere in zone molto ristrette e se perdono l’ambiente originario rischiano di non farcela. Ecco perché migliaia si estinguono ogni anno senza che nessuno riesca a fare nulla per impedirlo. Perdendo il proprio habitat non riescono più ad inserirsi. Ancora, i reef corallini vengono danneggiati da depositi di limo e dagli inquinanti riversati in mare. I pescatori di gamberetti violano le acque dei parchi. Per fortuna ad invertire la tendenza ci pensa l’eco-turismo che negli ultimi anni va molto forte in tutto il mondo e ancora di più in Costa Rica, ma c’è ancora molto da fare. Intanto si lavora a piani concreti per il turismo sostenibile per salvare questo angolo di mondo assolutamente perfetto e meraviglioso.

Photo Credit: Thinkstock

Lascia un commento