surf-alle-Hawaii

Hawaii: il surf e gli antichi popoli locali

il mare alle Hawaii

Gli hawaiiani praticano uno sport oggi sempre più amato come il surf da almeno un migliaio di anni. Sin da subito ne sono diventati maestri e lo hanno insegnato alle generazioni successive. Del resto avevano la possibilità, in un paradiso tanto incontaminato, di allenarsi per gran parte del giorno. Gli antichi popoli lo chiamavano hee nalu e molte storie d’amore locali o con turisti stranieri, che affollano il panorama letterario della zona, vantano come protagonista proprio il surf.Come è d’uso alle Hawaii non sono mancati ovviamente i canti in onore del salto tra le onde su tavola e la storia più famosa riguarda proprio il popolo hawaiiano. Si dice che l’ambiguo capo di Kauau, si innamorò di una dea complicandosi la vita. Cavalcava le onde a Puhele e se la trovò davanti. Notevole è anche quello che parla di una dea moo cioè lucertola. Questi mentre era a cavallo delle onde attirò sulla tavola un surfista e lo portò dalle parti di Oahu. Si dice, infine, che un capo di Oahu rapì Kelea, una bellissima nobile locale, mentre stava facendo surf.

In generale, rimane il simbolo delle Hawaii e delle sue estati che sembrano quasi interminabili. Del resto, è un luogo ormai evocativo di caldo e paesaggi da sogno e sono sempre di più i visitatori provenienti da ogni parte del mondo che arrivano da queste parti. Il luogo e la stagione perfetti per praticare surf, invece, dipendono essenzialmente dal tempo e dalle abilità di ciascun surfista. Oahu, di solito, è il posto perfetto dove iniziare e prepararsi. E’ certo, che in ogni angolo delle Hawaii si possono prendere lezioni durante le proprie vacanze e affittare le tavole, anche se i più esperti, di solito, adorano Maui magari proprio Honolua Bay, Maaalaea Harbor, dove si trovano le onde più veloci al mondo e Lahaina, perfetto per il long-boarding, il surf con le tavole più lunghe.

Photo Credit: Thinkstock

Lascia un commento