Denali-National-Park

Le escursioni al Denali National Park in Alaska

alaska parchi Il Denali National Park è piuttosto noto anche a chi non  è mai stato in Alaska, ma sogna un giorno di potersi  concedere un viaggio tanto estremo. Si ma quali escursioni   organizzare in loco? Al suo interno sono stati istituiti pochi sentieri, ma nessun problema comunque per gli  escursionisti che possono optare per le vie presenti molto  ben mantenute. Si trovano nella parte più esterna del parco  e, in generale, durante un giro in loco non potrete non  rimanere senza parole. Si perché si tratta di un luogo molto  selvaggio dove gli animali selvatici si lasciano vedere con  facilità e sono abituati a vivere in totale libertà.Le escursioni in loco, ovviamente, devono essere organizzate in tutta sicurezza con una guida esperta, anche perché non è remota la possibilità di vedere non solo le alci ma soprattutto gli orsi lungo il cammino. In ogni caso, osservate sempre la distanza di sicurezza la stessa che potrebbe salvarvi la vita o, comunque, da un tremendo spavento. Per le alci questa sarebbe di venticinque metri minimo, mentre 275 sarebbe quella per gli orsi.

Durante una escursione, poi, diventa di 90 metri per i rapaci nidificanti o vicino ai covi dei grandi mammiferi. Tra i percorsi, c’è il Savage River Loop Trail, mentre il più facile resta il Taiga Trail, tra la foresta subartica e gli altri sentieri. Il più popolare, invece, è l’Horseshoe Lake Trail di 2,3 chilometri in andata e ritorno, molto facile e soprattutto panoramico. Supera un fiume, un torrente, gli stagni e il lago che gli da il nome. Nell’acqua c’è moltissima vita e intorno si vedono tanti fiori mentre passano castori, topi muschiati e anatre. Se avete molta forza nelle gambe, poi, provate il Mount Healy Overlook Trail con i suoi 7 chilometri circa di andata e ritorno dal Taiga Trail e quasi nove dal centro per il turismo. Da qui il Denali mostra probabilmente i suoi panorami migliori.

Photo Credit: Thinkstock

 

Lascia un commento