dove-dormire-Moorea

Polinesia Francese: a Moorea in un villaggio di pescatori

Moorea Polinesia Francese

Mare turchese, sole che splende su una vegetazione perennemente in trionfo. No, la Polinesia Francese non è un semplice paradiso tropicale, sembra davvero un microcosmo fatto di sogni diventati realtà. Noi che conosciamo molto bene tale tratto di mondo, non possiamo non consigliarvi un soggiorno, magari breve, da queste parti. Una delle isole più frequentate da coppie in viaggio di nozze o da fortunati viaggiatori che hanno affrontato lunghe ore di aereo per godere di uno scenario da cartolina, è Moorea. Qui è peculiare la produzione di ananas e vaniglia, tanto che quest’ultima inonda l’aria del suo magnifico profumo. Il tutto mentre intorno ci sono i classici fiori di tiare e le palme a regalare ombra e refrigerio. Da queste parti oltre ai classici alberghi, esistono anche moltissimi pescatori che, periodicamente, affittano le loro stanze ai turisti.

La differenza con le grandi catene alberghiere è che in questo modo si possono conoscere da vicino le abitudini e le tradizioni locali. Durante la giornata, di solito, è possibile affittare delle biciclette e fare il giro della zona, chiedere di essere accompagnati con la barca su qualche motu o magari andare a fare insieme la spesa. Di sera, sarà la stessa padrona di casa a preparare un lauto pasto, mentre nella stanza si sentono le note di musica tipica polinesiana.

Nel caso di Moorea, poi, non è difficile scoprirne tutti i tratti visto che esiste una strada costiera che fa il giro di tutta l’isola. Ci sono due baie dalle quali partono altrettanti sentieri in grado di salire verso l’interno e giungere al belvedere. All’interno protagonistesono le montagne incontaminate  rivestite di fitte foreste di mape, il grandissimo castagno polinesiano. La popolazione, come è facile immaginare, è quasi del tutto concentrata nelle aree costiere e il centro più animato resta Vaiae, con il suo trafficato molo. Il sogno, in Polinesia può continuare a lungo, magari tra Tahaa, Tahiti e Bora Bora. Continuate a seguirci.

 

Lascia un commento