The British Columbia Big Adventure tra Oceano e Fiumi


Durata
12 Giorni
Prezzo di partenza
2.800,00 €

Tipo di pesca: Spinning e Mosca

Qualsiasi pescatore che si rispetti ha bene in mente che la British Columbia e’ quella regione il cui territorio e’ bagnato da una enorme quantita’ di acqua e da fiumi che hanno fatto della pesca al salmone un vero e proprio mito. Skeena, Kispiox, Fraser, Harrison, Stamp river sono questi i nomi dei fiumi entrati a pieno titolo nella leggenda della pesca sportiva, in particolare di quella al salmone, vuoi che sia a mosca che a Spinning.

La Fraser Valley e il Pitt Lake

La nostra avventura per voi in questa terra, iniziera’ da Vancouver da dove spostandoci di pochi Km a bordo del nostro Van, raggiungeremo il dock sul Pitt lake da dove vi imbarcherete a bordo di un capiente motoscafo per una piccola traversata di meno di 1 ora lungo questo delizioso lago di acqua salmastra. Il Pitt Lake è un lago molto speciale, a causa del fatto che esso è formato da un braccio interno del Fraser River la cui foce si trova solamente a 25 Km. E infatti la vicinanza al mare che dà a questo lago la sua speciale condizione di Tidal Lake, ossia di lago di acqua salmastra. Esso penetra all’interno come un grande e lungo fiordo ( 45 km ) formando uno specchio di acqua salmastra che in realta’ altro non e’ che l’estuario del Pitt River stesso, che troverete alla fine di questa traversata, e le cui sorgenti si trovano sulle Garibaldi Ranges, le montagne a nord di Vancouver che fanno parte delle Coast Mountain, la catena montuosa che costituisce la dorsale costiera della regione.

Fantastico Pitt River. Pesca e whalewatching

Il Pitt River, nella sua parte alta scorre in una luminosissima valle contornata da picchi imbiancati di lucenti ghiacciai che irrorano il suo letto di acque cristalline. Questo angolo di paradiso alle porte della metropoli e’ immerso in un ecosistema unico ed incantevole, caratterizzato da una natura tra le più incontaminate e belle della regione. Dalle sponde di questo fiume fanno infatti capolino animali di ogni specie, tra questi Orsi, Bull Deer Cervi Coda Nera e Coda Bianca, gigantesche Alci Toro, e ancora Lupi della foresta Pluviale e sopra a tutti volano in ispezione le aquile testa bianca, le Bald Eagle. Gli Aironi blù assieme ad a altre centinaia di specie di volatili completano questo paesaggio da sogno a soli 2 passi dalla metropoli di Vancouver.

La Pesca nel Pitt River

Trovandovi in un’area tanto selvaggia ed incontaminata, ovviamente anche la pesca e’ all’altezza della situazione con un fiume ed i suoi tributari che abbondano di ogni ben di D.o. Vi si trovano infatti quasi tutti i rappresentanti della numerosa famiglia dei salmonidi locali, a partire dai salmoni del pacifico delle 5 specie, ossia i King o Chinook in lingua nativa, I Coho o Silver, I Chum o Dogs, piu’ numerosissimi pink e i rossi Sockeye, che qui in questo fiume sono i piu’ grandi di tutto il Nord America. E poi tutte le grandi trote, ossia le panciutissime Rainbow Trout e quelle di risalita come le Dolly Varden e le Bull Trout anch’esse di taglia enorme e con una vitalita’ da far paura. Ecco quello che si trova in questo sistema con una pesca cosi’ abbondante che permette un facile intrattenimento anche per i piu’ piccoli, grazie alle nostre simpatiche e giovani guide che si prestano volentieri a fare da maestri ai piu’ giovani.
Alloggerete quindi in trattamento a tutta pensione in un bellissimo Lodge lungo il Fiume, una vera fucina della pesca sportiva di questa parte della regione, con una serie di guide esperte in grado di regalarvi emozioni probabilmente mai provate. Da questo lodge sono passati infatti i pionieri americani della pesca a mosca alla ricerca di nuove emozioni solo a 2 passi da Vancouver.
L’area come gia’ detto e’ anche famosa per le sue escursioni alla scoperta della natura intatta. Effettuerete quindi giornalmente escursioni di wildwatching lungo il fiume per vedere branchi di Cervi ed alci Toro, Orsi ed aquile dal Collare, con scene di natura che impressionerebbero anche il fotografo naturalista piu’ esperto, dando anche a voi la possibilita’ di effettuare scatti fotografici davvero unici.

Vancouver Island

Alla fine terzo giorno farete ritorno a Vancouver per poter proseguire il vostro itinerario, questa volta dirigendovi verso Vancouver Island. Per questo però a questo punto a metà mattina appena arrivati a Vancouver verrete portati a ritirare le vostre autovetture a noleggio, Suv o Caravan a vostra scelta. Con queste vi dirigerete verso l’imbarco di Tswassen Bay per salire con le vostre auto sul traghetto che vi sbarcherà a Victoria, la capitale della regione al sud della grande Isola. Questa enorme lingua di terra, risalita dall’Equatore assieme al sud dell’Alaska oltre 300 milioni di anni or sono, e’ andata a formare quella che oggi e’ l’Isola di Vancouver, è un vero e proprio contrafforte naturale che protegge la terra ferma dai venti e dalle burrasche provenienti da nord, dall’Alaska , che invece battono e sferzano a ritmo stagionale le sue coste ad ovest e a nord. L’isola di Vancouver, la piu’ grande e bella di tutte le isole del Nord America e’ stata scoperta dai navigatori Spagnoli a metà ‘700 e solo successivamente da quelli inglesi che la conquistano e ne fanno una colonia solo dopo l’800. Vittoria, capitale amministrativa della regione, si trova a sud in un area dal microclima particolarmente mite durante tutto l’anno. La zona della costa ad ovest, quella del Pacific Rim e’ invece la zona piu’ selvaggia, quella battuta in inverno dalle tempeste di vento e caratterizzata da un paesaggio costale assai frastagliato e selvaggio di una bellezza fuori dal comune per essere un luogo tanto a nord. Venendo qui in estate, si potrebbe parlare di un ambiente esotico da mari del Sud con i suoi aripelaghi di isole grandi e piccole e i numerosissimi atolli ricchi di vegetazione arborea fin sulle scogliere.Siamo invece alle porte dell’Alaska tra le gelide acque dei mari del nord. E’ pero’ un mare ricchissimo di nutrienti e di grandi banchi di pesci foraggio, cibo di base per le creature piu’ grandi a partire proprio da quei salmoni del pacifico anch’essi a loro volta parte della lunga e preziosa catena alimentare che termina con i grandi cetacei. Tra i mammiferi acquatici troviamo qui presenti tre specie di Balene, tra cui l’enorme Balenottera Azzurra, oltre le Orche, i Delfini, i Leoni marini e le Foche in mare, e sulla terra gli Orsi, quelli neri e i giganteschi Grizzly, i lupi e sopra a tutti la grande aquila dal collare. Tutte queste creature si potranno osservare con l’ escursione apposita in mare che fa parte di questo pacchetto.

La Storia degli indiani d’America

A sua volta si potra’ conoscere da vicino la storia delle comunita’ originarie di questo territorio, le Native Bands che formano la Nazione Indiana che ha vissuto per secoli in perfetto equilibrio in questo territorio, come in una specie di paradiso fino all’arrivo dei bianchi. Attraverso un percorso didattico-culturale che parte proprio dalla citta’ di Vancouver conoscerete questa civilta’ partendo dalla visita al bellissimo Museo di Antropologia parte integrante dell’universita’ UBC. Conoscerete cosi’ le tante comunita’ native Salish, quelle appunto originarie di questo meraviglioso e ricco
territorio costale del Nord America, da Vancouver all’Isola di Vancouver con la loro cultura, i loro costumi ancora in parte esistenti, e con esempi di vita quotidiana ricreati per essere memoria di un mondo oramai quasi completamente scomparso.

La Pesca nella terra degli Orsi e delle aquile

La pesca, nella seconda parte dell’itinerario si potra’ esercitare sulla costa dell’Isola nell’Area di Tofino e Ucluelet da dove partono le barche dei Charter alla volta delle varie secche dove insidiare i salmoni del Pacifico, innazitutto i bellissimi argentei King, i salmoni piu’ grandi della terra. La pesca sara’ effettuata alla traina, a spinning e a mosca con le barche dei nostri charter, i migliori della costa che assicureranno catture a ripetizione durante tutti i giorni delle battute

 

Galleria