Fairbanks

Fairbanks e il museo all’aperto di Pioneer Park

visita Fairbanks

Fairbanks è la città sul fiume Tanana e per chi vuole scoprire la storia centenaria di questo angolo di mondo, non c’è niente di meglio che visitare il Pioneer Park. Si tratta di un museo all’aperto di 18 ettari che riproduce fedelmente 29 edifici della vecchia città. Sembra di rivivere dunque alla Gold Rush Town durante il periodo della corsa all’oro ed è veramente suggestivo.

A Fairbanks in questa grande installazione non sono a perdere sicuramente la First Presbyterian Churc e il Pioneer Museum. C’è poi la Crookes Creek & Whiskey Island Railraod che è la riproduzione in scala di una ferrovia che un tempo trasportava generi alimentari verso Fairbanks. Oggi, invece, porta in giro per il parco i visitatori. Insomma, immaginate un divertente viaggio nel tempo e voi ne siete i protagonisti. Ancora, c’è la S.S Nenana che è l’unico battello a ruota originale che è stato realizzato in legno e si trova nel territorio.

Un tour molto interessante quanto divertente e, del resto, Fairbanks ha molto da raccontare per cui si presta piuttosto bene. E’ nata a inizio Novecento e ben presto moltissime persone vi si sono trasferite, nonostante non abbia mai perso il suo originale smalto. Per tanto tempo, dunque, non è rimasto che un accampamento di pionieri. E’ stata in fondo la Seconda Guerra Mondiale a portare un bel poco di modernizzazione, visto che il rilancio economico è partito dalla costruzione dell’Alaska Highway. Molto importante, poi, l’anno del 1974 visto che fu allora che la città iniziò ad ospitare i lavori di costruzione del Trans Alaska Pipeline. Oggi, invece, accanto a ciò che parla di un tempo, ci sono pure molti dettagli moderni. Un mix perfetto di presente e passato, ma i turisti ovviamente vogliono sapere di più soprattutto della storia e della cultura dei nativi alaskiani e, in questo caso, il giro obbligatorio è all’Otto William Geist Museum.

Photo Credit: Thinkstock

 

 

Lascia un commento