Le Reve House Adventure

La pesca in fiume a spinning

Benvenuti in paradiso..
“Immaginatevi in un fiume di media grandezza in una giornata variabile con alcuni rari squarci di sole che danno alla foresta da cui siete circondati una momentanea quanto spettacolare aurea verde-brillante che non fa che aumentare la rigogliosità del bellissimo angolo di mondo in cui siete capitati grazie a quell’amico che solo pochi mesi fa ve ne aveva parlato. Il tutto corredato dal non raro passaggio di alcuni grandi uccelli tra cui Aquile dal collare e aironi blu.” “Lanciate di nuovo il vostro ondulante, questa volta esattamente dove volevate voi, precisamente nella buca creata dal tronco sommerso dall’altra parte del fiume di fronte a voi facendolo entrare in pesca questa volta qualche secondo più tardi, dopo una breve ma rapida caduta. Iniziate quindi a farlo derivare con calma animandolo con piccoli ma decisi colpi sul puntale della canna come vi ha indicato la vostra guida a cena la sera prima al lodge. Avete iniziato a pescare da una mezz’ora ed è la prima volta per voi qui su questo fiume dal nome per voi pressochè impronunciabile nel nord della British Columbia. Siete su questa buca da 10 minuti continuando a cercare di avvicinarvi con il lancio il più vicino possibile al tronco. La tensione per l’aspettativa è davvero forte e siete praticamente una corda di violino al massimo della tensione. Rischiate di spezzarvi.
D’improvviso sentite come uno stop sulla canna, una specie di strattone seguito da un fermo fatto di peso pesante sulla vostra canna da salmoni, nulla che avevato mai sentito prima d’ora durante le vostre seppur tante esperienze di pesca sia in Italia che all’estero. “Ma chè!?” Avete incagliato pensate, probabilmente in uno dei rami sommersi di quel tronco e la corrente vi trattiene l’artificiale in forte tensione in corrente. Strano lo avevate fatto derivare almeno altre tre volte in quel preciso punto ma non si era mai incagliato prima. Nel momento che iniziate ad esercitate un forza maggiore per provare a disincagliare l’artificiale, avvertite un inconfondibile segno di vita dall’altra parte del puntale.
Di colpo, la vostra canna inizia a battere in testa e a flettersi in modo sempre più pronunciato e con colpi sempre più violenti, fino ad arrivare a un tiro persistente che inevitabilmente porta ad azionare la vostra frizione.. Ascoltate il sibilo inconfonbdibile del filo in uscita rapida e solo a quel punto vi svegliate e realizzate che avete probabilmente agganciato una grande preda. “Si deve essere lei.”
La Steelhead il pesce dei vostri sogni è ora agganciato alla vostra lenza ed inizia con voi la sua danza acrobatica nell’intento di liberarsi.
Prima un salto , poi un altro e un altro ancora, la vostra prima Steelhead, un bellissimo maschio macchiato di rosso carminio è veramente indemoniata e farà del tutto per non darvi la soddisfazione di farsi portare a riva da voi.
Benvenuti in British Columbia, ben arrivati nel paradiso N° 1 al mondo per la pesca a spinning e alla Steelhead in particolare.
Tutti i pesci che pescherete
Scusate l’introduzione a mo di romanzo, ma era inevitabile, quando parliamo di pesca a spinning in questa regione.
Dunque Steelhead appunto, e Coho , King , Pink, Sokaye e Chum, senza tralasciare le varie trote, tutte grandi e bellissime come le Bull Trout e le Dolly Varden. Tutti questi sono i pesci più che abitano i tantissimi bei fiumi della British Columbia e che si possono insidiare a spinning per quasi 7/8 mesi all’anno. Nella maggior parte dei casi essi sono tutti insidiabili in praticamente tutti i fiumi della regione a seconda delle stagioni.
Le Risalite migliori da nord a sud della regione.
Normalmente in British Columbia la stagione migliore per lo spinning è molto vasta e comprende due mesi e mezzo primaverili, ossia marzo, aprile fino a metà maggio più tutti i quattro mesi dell’estate e 3 mesi autunnali, ossia da settembre a fine novembre. Inoltre in molte aree a sud e sull’isola di vancouver si pesca con ottimoi risultati in particolare alle steehead anche nei mesi invernali da dicembre fino alla primavera inoltrata.
I periodi migliori dipendono poi anche delle zone. Avremo infatti le prime risalite di Chinook, di Sokaye e di Pink a partire da fine giugno al nord. Esse poi andranno scemando col passare dei mesi estivi, periodo corrispondente invece all’entrata a settembre degli altri salmoni quali Coho e Chum. Infine sempre al nord arrivano le Steelhead estive che saranno presenti fino a fine novembre, quando entrano gli esemplari estivi più grossi, e quando poi saranno sostituite da quelle invernali a partire da dicembre gennaio e che saranno presenti fino a metà maggio. Per motivi di temperatura e freddo però la pesca in queste aree và in letargo fino a marzo.
Nei fiumi delle aree a sud invece e nell’Isola di Vancouver la stagione di pesca migliore inizia più tardi con le prime entrate ad inizio autunno a metà settembre quando arrivano le prime risalite degli Chinook, dei Sokaye e dei Pink poi seguite da quelle dei Coho e dei Chum.
In quest’aree le steelhead sono poco presenti in estate, le maggiori risalite di Steelhead sono infatti quelle che iniziano a metà novembre e che vanno aumentando con il passare dei mesi fino ad arrivare a quelli migliori di metà febbraio, marzo e tutto aprile.Vancouver Island e lo Stamp river in particolare sono una meta preferita dei nostri viaggi sia per l’abbondanza di pesci che per la temperatura più mite rispetto al nord della regione.Per la sua colloocazione geografica lo Stamp river permette di essere pescato solo con l’ausilio di barche disponibili con le nostre guide.
Le nostre proposte per vacanze indimenticabili.
Abbiamo pacchetti viaggio-pesca per soddisfare le varie esigenze e dedicati alla pesca a spinning a tutte le specie di salmoni, alle steelhead e alle grandi trote in alcuni fiumi specifici della regione. Queste proposte prevedono sempre e comunque una guida o un charter da pesca con l’ausilio di una barca a motore o a Drifting, una speciale barca a remi attrezzata per la pesca con sedili, per fiumi dove non è permesso l’uso di motore.
In generale quindi lo spinning è effettuato con l’ausilio di guide, anche se ci si potrà avventurare non si sa con quali risutati a scoprire in modo autonomo vari posti di pesca con l’ausilio di mappe ma con la certezza di perdere giorni preziosi in cerca della risalita giusta o del fiume giusto. Bisogna infatti capire che in un territorio così vasto non si può pretendere di azzeccare al volo tutti questi fattori e riuscire a fare bingo in una settimana o anche due.
Noi della Le Reve Hause Fishing & Outdoor attraverso la nostra organizzazione capillare di giude, le migliori del territorio, diamo ai nostri clienti la possibilità di evitare inutili perdite di tempo alla ricerca del fiume, della risalita o dell’artificiale migliore, garantendovoi una vacanza indimenticabile dall’inizio alla fine del viaggio. Reputiamo che il servizio migliore che un pescatore appassionato possa fare a se stesso, sia quello di farsi creare da esperte guide locali l’avventura di pesca che più gli aggrada, delegando ad essa il compito di assicurare alla vostra vacanza il massimo del risutato in termini di pesca.
Le migliori aree di pesca.
Le aree di pesca le abbiamo già individuate in vari altri contenuti di questo sito.In generale le aree migliori per lo spinning ai salmoni sono quella a nord ad esempio tra la zona di Kitimat praticamente sulla costa vicino a Prince Rupert e New Hazelton all’altezza del Kispiox River, e più giù a est sulla Yellowhead Highway passando per Babine e Smithers.
In tutte queste aree si trovano i fiumi probabilmente più noti al mondo per la pesca al salmone e alla Steelhead.
Un’altra zona di grande attrazione per la Pesca a Spinning è rappresentata dall’Isola di Vancouver, in cui si trovano alcuni tra i più bei fiumi di tutta la regione. Tra questi vari alcuni a nord noti per essere veri e propri centri della pesca al salmone.Tra questi uno dei più famosi è senza dubbio il Campbell River. Al centro come abbiamo già detto troviamo lo Stamp River con i suoi importanti affluenti