Tour America Ovest


Il regno dei Giganti

Durata
21 Giorni
Prezzo di partenza
3.600,00 €

1° giorno  – Arrivo a Vancouver
Arrivati all’aeroporto internazionale di Vancouver, accolti da un nostro rappresentante, verrete accompagnati al vostro albergo. Durante il transfer effettuerete un breve tour della città. Sistemazione presso l’Hotel Westin Bayshore o Sheraton o Century Plaza.

2° giornoVancouver
Inizio del vostro tour (guidato su richiesta) con visita alle principali aree: Downtown Vancouver, Stanley Park & Acquario, poi ilSuspension Bridge, la Capilano Hatchery (incubatoio salmoni) e i parchi di West Vancouver. Gli alberi giganti del Light House e Dundrave Park con picnic sul mare . Se c’è’ tempo e voglia, visita  al M.O.A., Museum of Antroplogy, presso la U.B.C., University of British Columbia.  Serata libera e pernottamento al vostro hotel.

3° giorno – Vancouver Island – Victoria
Al mattino, ritiro della vostra auto nolo e trasferimento all’imbarco del Ferry di Tsawassen per raggiungere Victoria, la coloniale capitale dello stato sull’Isola di Vancouver. Giornata dedicata alla visita di questa colorata e ridente città, con visita iniziale  ai bellissimi  Butchart Gardens. Di seguito, trasferimento in centro per la visita alla città  e all’Inner Harbour, lo splendido porto con il corollario di grandi palazzi coloniali. Se ve ne sarà il tempo, visita all’interessante British Columbia Museum.  Nel tardo pomeriggio vi trasferirete al vostro hotel a 3 stelle al centro di Victoria. Cenerete presso un ristorante segnalato dal vostro roadbook.

4° giorno – verso la West Coast – I centenari Douglass Fir del Cathedral Grove
In mattinata dopo colazione partirete  per dirigervi verso la costa ovest dell’isola nella zona del Pacific Rim. Durante il tragitto, è d’obbligo una sosta al Cathedral Groove, antichissima foresta formata da maestosi e giganteschi alberi centenari, prevalentemente Douglas Fir. Raggiungerete quindi il Pacific Rim, una magnifica area costiera, sito UNESCO e il più importante parco marino del Nord America. Arriverete a Tofino verso il primo pomeriggio, in tempo per la vostra escursione alla baia per andare a visitare l’isola di Meares e la sua millenaria foresta pluviale. Gli alberi che si trovano in questa foresta sono tra i più antichi e grandi di tutta la regione. Al ritorno sarà ora di andare a cambiarvi per la vostra cena al ristorante segnalato al villaggio di Tofino dove godrete dell’ottima cucina a base di frutti di mare. Pernottamento in lodge fronte mare.

5° giorno – Whale Watching
La mattina, escursione in oceano nel Pacific Rim, famoso per le violente e affascinanti burrasche del Pacifico e meta di appassionati viaggiatori e fotografi naturalisti. Qui vivono ancora armoniosamente i grandi cetacei, le orche marine ed i grandi leoni marini e sono le vere star di questa area. A bordo di veloci super gommoni avvicinerete questi affascinanti animali nell’arcipelago delle Broken Group Islands. Nel pomeriggio potrete andare ad osservare il fantastico tramonto di questa costa, passeggiando lungo un tratto del West Coast Trail, in uno scenario mozzafiato. Il sentiero infatti passa lungo costoni di roccia, adornati da cedri rossi a picco su un mare blu intenso. Alla sera cena a lume di candela sulla terra del ristorante segnalato, davanti alla baia di Tofino. Notte al vostro Lodge.

6° Giorno – la Costa Orientale di Vancouver Island
Stamattina, ripercorrendo la Pacific Rim Highway, tornerete verso l’autostrada principale, non prima di aver fatto uno stop alla magnifica Shooner Bay per fare del beach-combing tra coloratissimi anemoni di mare e stelle marine. Proseguirete infine verso la costa occidentale dell’Isola di Vancouver per trasferivi, dopo aver attraversato foreste e laghi, sulla costa Est, a Campbell River, chiamata “la capitale del salmone”. Qui vi sistemerete nello splendido “Painter’s lodge”. Nel pomeriggio, vi attende una gradevole e rilassante escursione in barca coperta. Andrete ad ammirare un magnifico tramonto sulla Discovery Bay, quella che avete di fronte al vostro lodge. Al termine rientro al lodge e cena sulla terrazza davanti a Quadra Island.

7° Giorno  – il Nord e Telegraph Cove
Questa mattina, da Campbell River, partirete verso Nord, e, percorrendo la bellissima strada sulla costa est, raggiungerete, passandoli in rassegna uno ad uno se vorrete, i più bei villaggi marinari del nord di Vancouver Island. Tra questi ne troverete alcuni piccolissimi, radunati attorno ad una baia ed altri più grandi come Port Mcneil. La vostra meta finale sarà però il più caratteristico ed affascinante di questi villaggi, il delizioso e coloratissimo villaggio di pescatori di Telegraph Cove, dove soggiornerete in un cabin sul “bordwalk”, ovvero il rustico e storico lungomare.

8° Giorno – le Killer Whales
L’escursione di questa mattina è universalmente riconosciuta come la migliore escursione di osservazione alle orche marine. La varietà di animali presente in quest’area è unica: orsi grizzly in grande numero, orsi neri, lupi grigi della foresta, aquile dalla testa calva, alci giganti, cervi toro e lontre in terra, ed orche, delfini, leoni marini e varie specie di balene in mare. Ma le star della giornata saranno sicuramente le orche marine. Al termine, vi dirigerete verso Port McNeil,e da qui salirete su un piccolo Ferry ed in 20 minuti raggiungerete Alert Bay, patria della comunità Gitgà, la popolazione nativa originaria che vive qui da tempo immemorabile. Pernotterete e probabilmente cenerete in un bel lodge di quest’area.

9° Giorno – discesa verso Vancouver e partenza per gli USA
In mattinata riscenderete più rapidamente dell’andata lungo la costa est di Vancouver Island, rientrando a Nanaimo dove vi imbarcherete sul ferry che vi riporterà a Vancouver. Nel pomeriggio transfer in aeroporto, rilascio auto nolo e volo per gli States. Arrivo a Portland e ritiro seconda auto a nolo,  partenza per Cannon Beach e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio, inizierete subito con un affascinante escursione di trekking nell’Ecola State Park, dall’Indian Beach lungo il Clatsop Loop Trail, tra gli enormi abeti rossi. La fauna selvatica del parco, incluse molte specie di uccelli, è varia ed interessante. Notte in hotel .Colazione inclusa.

10° giorno – inizia la discesa lungo la West Coast
Oggi inizierà il vostro splendido on the road lungo la costa ovest degli States alla scoperta di straordinari parchi, spiagge sconfinate e panorami incantevoli. Lungo la strada per Newport, la Highway 101, a Tillamook, farete un detour per la Tillamouk State Forest. Dominata dai grandi abeti di Douglas. Questa rigogliosa foresta pluviale è attraversata da numerosi sentieri che possono essere percorsi sia a piedi che in mountain bike. Più a sud, altro notevole detour è quello che vi porterà a Cape Lookout, che assieme a Cape Kiwanda e Cape Meares, costituisce parte della Three Capes Scenic Route: uno dei più famosi e spettacolari tratti di costa dell’Oregon. La sera, arrivo a Newport e sistemazione in hotel. Colazione inclusa.

11° giorno – da Newport a Florence: la Siuslaw National Forest
Nel breve tragitto di trasferimento tra le due cittadine, sulla highway 101, attraverserete la Siuslaw National Forest che si estende lungo la costa centrale dell’Oregon. Notevoli le dune lungo le spiagge e le coste frastagliate dell’area panoramica di Cape Perpetua. L’abete di Douglas, il grande abete rosso, l’ontano rosso e l’acero a foglia larga sono le specie di alberi predominanti in questa foresta. Durante il tragitto, è “d’obbligo” una visita alle Sea Lions Caves: un vasto e scenografico sistema di grotte che ospita una colonia di leoni marini e diverse specie di uccelli marini (chiusura alle 16.00). Arrivo a Florence nel tardo pomeriggio e sistemazione  al River House Inn o Drift Shore Inn in doppia con colazione.

11° giorno – da Florence a Coos Bay – le Oregon Dunes
Sempre lungo la 101, circa a metà strada tra Florence e Coos Bay, nell’Oregon Dunes National Recreation Area, all’interno della Siuwslaw National Forest, potrete noleggiare un fuoristrada per ammirare avventurosamente, ma comodamente, le dune che torreggiano 150 metri sul livello del mare, oppure dedicarvi al trekking o alla canoa.
Le dune si sviluppano per circa 65 chilometri lungo la costa e sono le più estese in Nord America. Escursione programmata di 2 ore a Florence con gli UTV(dune buggy), per un divertentissimo safari tra le dune della costa. Veramente uno spettacolare stop.

12° giorno – la Rogue River National Forest
La tappa di oggi vi porterà in California. Da Coos Bay, percorrendo la 101 potrete ammirare gli spettacolari panorami della costa meridionale dell’Oregon. Con una “incursione” verso l’interno, vi porterete nella Rogue River National Forest. La foresta copre un’area di circa 1.800.000 acri e si estende tra le Cascades Mountains alle Siskiyou Mountains, fin quasi all’Oceano Pacifico. Poco meno di un decimo di questa foresta si trova in California. La foresta vanta il pino più alto al mondo, una ponderosa di quasi 82 metri, oltre a molti abeti di Douglas e cipressi di Lawson molto antichi. Potrete scegliere fra varie attività outdoor: rafting, canoa, trekking, biking. Al termine di questa intensa giornata, poco dopo aver attraversato il confine tra Oregon e California, arriverete a Crescent City e vi sistemerete al Crescent Beach (Motel) Hotel o altro similare, in camera doppia con colazione.

13° giorno – California – i parchi delle grandi sequoie
Crescent City è la naturale porta d’ingresso settentrionale ai Redwood National and State Parks. Gli alberi che compongono le foreste di questi parchi sono sequoie tra le più alte ed antiche al mondo. I parchi proteggono anche vaste praterie, boschi di quercia e quasi 40 km di costa selvaggia e ospitano una fauna selvatica variegata..
Il trekking nella foresta di Sequoia, specie la mattina, può essere un’esperienza indimenticabile. I suoni sono ridotti al gorgoglio dell’acqua che gocciola tra felci e rocce ricoperte di muschio. La luce penetra nella foschia con raggi di sole quasi appesi come ragnatele. Sentieri per più di 320 km attraversano diversi tipi di ambiente, tra cui praterie, foreste di vetuste sequoie e spiagge. Al termine di questa intensa giornata di esplorazione, arriverete ad Eureka in un delizioso e raffinato lodge all’americana, in camera doppia con colazione.

14° giorno – da Eureka a Willits – la Shasta -Trinity National Forest
La Shasta-Trinity National Forest, alla quale si può facilmente accedere da Eureka, è la più estesa della California e copre un territorio che va dai 300 ai 4300 metri d’altitudine su circa 850.00 ettari. Comprende cinque wilderness areas, centinaia di laghi di montagna e più di 10.00 km di fiumi e torrenti. Al suo interno, lo Shasta Lake, con le sue coste frastagliate e numerose e profonde insenature, è l’ideale per chi ama esplorare la natura selvaggia e la canoa. Al termine della giornata, farete tappa a Willits, dove vi sistemerete in un altra manor all’americana per la notte, in doppia con colazione.

15° giorno  – la Mendocino National Forest
La Mendocino National Forest è l’unica delle Foreste Nazionali della California a non essere attraversata da strade asfaltate ed è meta preferita da coloro che amano praticare attività outdoor in tranquillità e solitudine. Essa infatti offre varie opportunità di attività tra cui trekking, canottaggio, pesca, caccia e, naturalmente, fotografia. Qui troverete un’ampia varietà di fiori selvatici, che sbocciano in tempi diversi dalla primavera all’estate, tra cui il papavero della California, campanule, dodecatheon, wild iris, ranuncoli, cornioli, lilla selvatico e molte varietà di lupino.Tra gli alberi, diverse varietà di conifere e di querce e savana. Una fauna molto varia, tra cui i cervi dalla coda bianca, orsi neri, leoni di montagna, linci, coyotes, diverse specie di rettili, di anfibi e di uccelli.
Il vostro viaggio prosegue verso San Francisco, dove vi sistemerete in hotel a 3 o 4 stelle, in camera doppia con colazione.

16° & 17° giorno – San Francisco!
Ripide colline, vivacità culturale ed eclettismo architettonico. San Francisco, seconda città degli Stati Uniti, dopo New York, per densità di popolazione, è circondata ad ovest dall’Oceano Pacifico e ad est dalla San Francisco Bay. La città sorge su 43 colline, e ciò le dona quel particolare e caratteristico aspetto, con i suoi numerosi e ripidi viali in salita e discesa che consentono di ammirare splendidi panorami della città. Un eclettismo architettonico caratterizzato insieme da uno stile vittoriano ed una moderna architettura. Ognuna di queste peculiarità ha reso San Francisco, la più “europea” delle metropoli Americane. La città è quasi interamente visitabile a piedi, ma se preferite un’ escursione maggiormente approfondita anche dell’hinterland, potrete percorrere la 49 Mile Scenic Drive. Seguendo un facile percorso, di circa 79 km, ben segnalato da cartelli bianchi e azzurri con un gabbiano disegnato,avrete modo di visitare numerosi luoghi di attrazione. Interessanti da vedere sono anche coloriti murales: ne troverete più di 200 nel quartiere di Mission District, tra questi ricordiamo uno dei più belli, il Carnaval Mural sulla 24th street. Da non perdere anche un Walking Tour a Little Italy e North Beach, zone assolutamente da visitare.

18° giorno – i parchi e le foreste delle Santa Cruz Mountains
A sud di San Francisco, nel territorio delle Santa Cruz Mountains, si trova un sistema di parchi, foreste e riserve naturali. Questo territorio è da sempre popolato da gigantesche sequoie ed i suoi alberi sono stati sfruttati per costruire San Francisco e le città circostanti. Attualmente, le foreste di queste montagne sono popolate da sequoie, abeti di Douglas, ontani rossi, aceri a larga foglia e diverse varietà di quercia. Le montagne ospitano anche dodici varietà di felce e altre specie di flora. La fauna di questi parchi include ghiandaie, falchi, picchi, gufi, salamandre, millepiedi, tritoni, procioni, cervi, scoiattoli, puzzole, conigli, opossum, suini selvatici, coyotes, linci e leoni di montagna. Per gli escursionisti e gli amanti del trekking, ci sono centinaia di chilometri di sentieri tra le vetuste sequoie e gli altri grandi alberi. Rientro a San Francisco e notte nello stesso hotel. Colazione compresa.

19° giorno  – Calaveras Big Tree State Park
Da San San Francisco vi recherete per un escursione di trekking guidato nel Calaveras Big Tree State Park. Una foresta di splendide sequoie giganti, attrazione turistica fin dal 1930. Se avete sempre desiderato camminare proprio al centro di un albero di sequoia, Calaveras è il posto che fa per voi. Il parco si suddivide in una zona nord ed una sud. La zona nord del parco è maggiormente trafficata a causa della sua posizione vicino all’autostrada 4 ed al campeggio.
La zona South Grove è invece più tranquilla, ed è possibile godere la vista delle sequoie giganti in maggior relax. Le attrazioni del parco includono il fiume Stanislao, il Beaver Creek, il Lava Bluff Trail e il Bradley Trail. In serata vi dirigerete a Fresno, dove arriverete dopo circa 3 ore di macchina e vi sistemerete nell’hotel scelto per il pernottamento. Prima colazione inclusa.

20° giorno – Fresno: Sequoia e Kings Canyon National Parks
Giornata dedicata ai Sequoia e Kings Canyon National Parks. Due parchi contigui, dove troverete grandi alberi, alte cime e profondi canyon. Situati nella Sierra Nevada meridionale, hanno un territorio che si eleva dai 418 metri ai piedi delle colline ai 4.417 metri sulla cima del Monte Whitney, la montagna più alta dei 48 stati contigui (Alaska esclusa). Nel sottosuolo, vi sono oltre 200 grotte marmoree con fauna endemica. Le sequoie più grandi sono alte come un edificio 26 piani e il loro diametro alla base supera la larghezza delle strade di molte città. L’età delle sequoie note come generale Sherman e generale Grant è stimata tra 1800 e 2700 anni. Varie le attività outdoor che si possono svolgere nei due parchi, tra le quali, ovviamente, il trekking lungo i quasi 1300 chilometri di sentieri. Rientro a Fresno e pernottamento presso lo stesso hotel della sera prima. Prima colazione inclusa.

21° giorno – volo di rientro
Ritorno a San Francisco e trasferimento all’aeroporto internazionale. Qui, dopo avere riconsegnato l’autovettura, vi imbarcherete per il vostro volo di rientro.